Progetto Goa: il Surf Reef di Genova per la salvaguardia dell’ambiente

Condividi il post sui social

Il Progetto GOA, acronimo di Genova Ocean Agorà, è un progetto di sviluppo territoriale situato presso il quartiere di Sturla del capoluogo ligure che unisce la protezione dall’erosione costiera e la voglia di fare surf e/o attività outdoor legate al mare.

La Liguria è una delle regioni più belle e suggestive d’Italia dove il mare ne contraddistingue il suo fascino, ma allo stesso tempo estremamente fragile. Lo abbiamo visto anche all’inizio di quest’anno, quando, a causa di alcune violente mareggiate, vengono letteralmente devastati gli arenili e tutte le strutture che solo lì intorno.

Con queste premesse, Nicolò Di Tullio, biotecnologo marino, atleta nazionale di paddleboard e campione di coppa del mondo di surflifesaving, si è chiesto se fosse possibile proteggere il litorale genovese dall’erosione costiera e dalla forza del mare ma creando anche le condizioni di creare un territorio che richiami cittadini e turisti a fare attività sportive outdoor legate al mare.

Rispondendo a questa domanda, Di Tullio, insieme a Luca Puce, Filippo Perata e Massimiliano Omero, presentò il Progetto GOA alla fine del 2020, riscontrando diversi pareri positivi.

Cos’è e a cosa serve il Progetto GOA

Presentato in occasione dell’Hackaton Blue 2020, evento organizzato dal comune di Genova, il Progetto GOA (Genova Ocean Agorà) è riuscito ad ottenere il premio della giuria degli stakeholder, durante la call incentrata su temi come accessibilità, fruizione e sostenibilità del mar ligure.

Intervistato ad inizio anno dal sito dailynautica.com, Nicolò Di Tullio ha voluto spiegare l’importanza del Genova Ocean Agorà affermando:

“Il progetto consiste in due parti. La prima, infrastrutturale, è quella del reef artificiale, ovvero una scogliera soffolta fatta di materiali compatibili con l’ecosistema locale, comprendente un’area di circa 100 m di larghezza e 250 m di lunghezza circa che, se opportunamente ingegnerizzata da ricercatori, idrologi, ingegneri costieri che collaborano con noi, può permettere il frangimento delle onde al largo e non a terra, riducendo sia i fenomeni erosivi della costa, sia delle infrastrutture costiere costruite sulla spiaggia, che della dispersione di sedimento. 

Allo stesso tempo, se opportunamente studiata, l’infrastruttura può permettere la creazione di una forma di onda particolare che è quella utile alla pratica degli sport del surf, windsurf, kitesurf ecc…”.

In pratica il GOA rappresenterebbe una vera e propria “piazza sportiva in acqua” e sarà situata davanti al quartiere di Sturla, spiaggia situata ad est di Genova riparata dalle correnti laterali dato che è esposto al moto ondoso proveniente da varie direzioni.

L’idea dovrebbe seguire il progetto di reef artificiale già presente in Australia, più precisamente nella città di Albany, situata nella costa meridionale/occidentale del paese a poco più di 400 Km a sud-est di Perth.

Il progetto GOA si svilupperà intorno al reef che offrirà onde surfabili e in assenza di vento, favorirà attività acquatiche come nuoto, canottaggio o sup, il tutto con materiali mirati sia alla salvaguardia dell’ambiente che alla protezione delle coste genovesi.

Esso, oltre ad offrire la difesa del litorale e l’incentivo di attività sportive marine, potrà dare una grandissima possibilità di ripopolamento di flora e fauna marina oltre che, ovviamente, a rendere più omogeneo durante l’anno il turismo marittimo.

Attualmente, il progetto GOA ancora deve essere costruito, ma, il suo ideatore Di Tullio ha spiegato cosa manca ad oggi per la sua realizzazione:

“Quello che stiamo cercando è uno o più sponsor che ci permettano di pagare lo studio di pre-fattibilità che è fissato attorno ai 50.000 euro. 

Ma anche volontari che abbiano voglia di aiutarci, facendosi promotori di un coinvolgimento locale, aiutandoci a sviluppare un sito internet e social, o anche esperti tecnici che volessero farsi avanti come idrologi, climatologi e ingegneri costieri. 

Abbiamo già tutte queste competenze all’interno dei volontari civici che collaborano allo sviluppo del progetto, ma siamo aperti e disponibili per un ulteriore confronto”

Progetto Goa: il surf Reef di Genova per la salvaguardia dell’ambiente, se ti è piaciuto come articolo leggi anche un altro importante articolo sull’ambiente:

Articoli correlati

Ambiente

Un futuro sostenibile per il Surf

L’Onda del Cambiamento: Il Ruolo di Lucy Campbell Il surf è molto più di un semplice sport: è una filosofia, un richiamo a vivere in

Mondo Surf

Come affrontare le maree nel surf

Guida Essenziale sulle Maree per Ogni Surfista Il surf è ben più di uno sport; è un’arte che fonde abilità fisica, passione e una profonda